Chiudi

Pagina iniziale.

Campana tibetana usata per indicare l'inizio e la fine di una meditazione mindfulness

Contatta le tue
risorse interiori

Ciao e benvenut*

Mi chiamo Francesca e sono felice di incontrarti in questo spazio.
Sono un’insegnante di meditazione mindfulness e formatrice.
Ti accompagno a sviluppare un contatto consapevole con te stessə, attraverso una conoscenza gentile e compassionevole della tua mente, del corpo e delle tue emozioni, affinché tu possa imparare ad ascoltarli con saggezza e trovare le risorse dentro di te anche nei momenti più difficili.
Abbassa il baricentro, lascia andare i giudizi e connettiti con il tuo respiro. Sei a casa.
Se vuoi conoscere la mia storia

I miei valori

I valori che mi ispirano e guidano ogni giorno nella pratica, nell’incontro con l’altro e nella vita sono:

Consapevolezza

Compassione & Gentilezza Amorevole

Cura di sé e dell’altrə

Fiducia autentica

Pratica con me

Ascolta le mie meditazioni su InsightTimer

Testimonianze

Ho voluto intraprendere un percorso di Mindfulness perché sentivo ne avrei tratto giovamento sia a livello professionale (sono una musicista) che nella vita privata. Nelle parole di Francesca, nel suo “prendersi cura” si sentono non solo studio, serietà e ricerca ma anche un percorso personale e umano importante. Una disponibilità alla condivisione che ha reso possibile il crearsi di una relazione e di uno spazio di esperienza sicuro e sfidante allo stesso tempo. Uno spazio in cui sperimentare intuizioni su di me, che hanno rappresentato, attraverso la pratica e gli esercizi quotidiani, un seme di cambiamento.
continua a leggere
Il percorso che abbiamo sviluppato nei nostri incontri è stato una progressiva scoperta dello spazio esistente nella consapevolezza. Uno spazio di accoglienza, di esplorazione, di silenzio e di osservazione interiore. La vostra guida gentile e premurosa, la presenza di Angela, Elisa ed Ilaria che hanno condiviso i momenti significativi dell’esperienza hanno reso i nostri momenti insieme un dono ed una ricchezza.
Ogni giorno c’è uno spazio piccolo o ampio di presenza al momento, di percezione nuova, di “fermo” nel costante movimento della vita e questo mi permette di ritrovarmi e di centrarmi per poi riprendere il cammino.
continua a leggere